Oltre 20'000 impiegate e impiegati chiedono la piena compensazione del salario e la rinuncia ai licenziamenti: dopotutto, la Confederazione sostiene le imprese con un pacchetto di 60 miliardi di franchi per permettere loro di salvaguardare i posti di lavoro e continuare a versare i salari.

Garantire i salari, mantenere i posti di lavoro

Sicurezza, rispetto, solidarietà

«Azione!»: applaudire va bene, agire è meglio

È necessaria una valorizzazione delle professioni essenziali! Questo perché il personale dei rami professionali essenziali (vendita, cure di lunga durata, logistica/trasporti) garantisce i nostri bisogni fondamentali in Svizzera.

Maggiori informazioni

« All'ombra della pandemia Covid-19, la mentalità del profitto rischia di acuire le disparità sociali. Ora s'impone un cambiamento fondamentale della politica al fine di garantire una maggiore giustizia sociale. »

Vania Alleva, presidente Unia

Attualità

1° maggio 2021

La pandemia da coronavirus sta mettendo a dura prova tutto il mondo e il mercato del lavoro. Le/I dipendenti hanno bisogno di vedere una via d’uscita…

Approfondisci

La Commissione dei giovani di Unia rivendica ulteriori misure di protezione per adolescenti e giovani adulti. La disoccupazione giovanile va ridotta e…

Approfondisci

La crisi provocata dal coronavirus colpisce con particolare veemenza le donne. A casa la maggior parte del lavoro non retribuito grava sulle loro…

Approfondisci