Quattro persone in abiti professionaliQuattro persone in abiti professionali

Le lavoratrici e i lavoratori dei rami professionali essenziali, dell’edilizia, dell’artigianato e dell’industria risentono pesantemente delle conseguenze della crisi provocata dal coronavirus. Applaudire va bene, ma ora è necessario: un vero riconoscimento degli sforzi profusi durante la pandemia. Ora tocca a noi!

Le nostre rivendicazioni

SALARIO. RISPETTO. SOLIDARIETÀ.

Manifestazioni: ora tocca a noi!

Il 30 ottobre 12500 persone sono scese nelle strade di Ginevra, Berna, Olten, Zurigo e Bellinzona per rivendicare salari migliori e più riconoscimento per il proprio lavoro. Gli applausi non bastano, occorre agire ora!

Maggiori informazioni

« All'ombra della pandemia Covid-19, la mentalità del profitto rischia di acuire le disparità sociali. Ora s'impone un cambiamento fondamentale della politica al fine di garantire una maggiore giustizia sociale. »

Vania Alleva, presidente Unia

Attualità

12'500 persone hanno partecipato sabato 30 ottobre alle manifestazioni indette a Olten, Zurigo, Berna, Ginevra e Bellinzona. Sotto lo slogan «Ora…

Approfondisci

Oggi in tutta la Svizzera il personale curante è sceso in piazza a favore di un SÌ all’iniziativa sulle cure. Negli scorsi 20 mesi ha lavorato allo…

Approfondisci

Oggi 7 ottobre, con il sostegno di Unia, il personale di Migros ha chiesto un miglioramento del proprio salario. Dopo gli sforzi profusi durante la…

Approfondisci