Il personale Migros rivendica a gran voce salari migliori

Oggi 7 ottobre, con il sostegno di Unia, il personale di Migros ha chiesto un miglioramento del proprio salario. Dopo gli sforzi profusi durante la pandemia, i lavoratori dicono chiaro e tondo: «Ora tocca a noi». E lo ripeteranno anche il 30 ottobre, in occasione della giornata di mobilitazione nazionale a favore delle professioni essenziali.

Il personale impiegato presso Migros esige finalmente aumenti salariali per tutti! Ovunque in Svizzera, le lavoratrici e i lavoratori di Migros si sono mobilitati oggi per fare sentire la loro voce. Migros va chiaramente annoverata tra i vincitori della pandemia. Le cifre dimostrano che la produttività del lavoro è aumentata: anche i salari devono fare lo stesso!

Migros sempre in ritardo

Durante la crisi, il personale di vendita ha lavorato senza sosta. Questa professione è stata finalmente riconosciuta come «essenziale». Ma il personale di Migros è ancora in attesa di un'equa ridistribuzione dei profitti realizzati durante questo periodo. Da anni e malgrado i buoni risultati conseguiti nel 2020, gli aumenti salariali presso Migros sono più bassi che altrove, così come i salari minimi. Anno dopo anno, molti dipendenti hanno inoltre perso potere d'acquisto a causa dell’aumento del costo della vita.

Le rivendicazioni del personale

Sostenuto da Unia, il personale rivendica:

  • un aumento salariale generale del 2%
  • un aumento dei salari minimi pari ad almeno 100 franchi
  • più personale
  • la fine dei contratti precari
  • la protezione del CCNL Migros estesa al commercio online

Manifestazione del 30 ottobre

Unia, il più grande sindacato del commercio al dettaglio, si batte insieme al personale Migros per migliorare i salari e le condizioni di lavoro. Il prossimo 30 ottobre numerose manifestazioni nazionali intersettoriali si svolgeranno in diverse città della Svizzera per chiedere salari migliori, rispetto e solidarietà. Anche le lavoratrici e i lavoratori di Migros vi parteciperanno, poiché i loro sforzi devono finalmente essere ricompensati con qualcosa di più di belle parole!